Crea sito

<center>Un'applicazione insolita dello smalto porcellanato</center>

 ESCAPE='HTML'

Oggi i "bourdaloues" sono diventati degli oggetti abbastanza rari, ricercati dai collezionisti e dai musei di Storia della Medicina.
Questo a lato è in metallo smaltato, lungo 22 cm manico escluso, largo 9 cm e alto circa 8 cm; è di difficile datazione, è marchiato G.O con una torre centrale e 2 figure laterali non ben leggibili. Al "bourdaloue" è accostata un’antica stampa dell’inizio del 1800 con l’immagine del famoso predicatore.

P.S. - Prima di essere informato sull’uso di questi oggetti, io ho sempre pensato che fossero delle salsiere....

 ESCAPE='HTML'

Louis Bourdaloue (1632 -1704) era un gesuita francese diventato famoso per i suoi interessanti ma interminabili sermoni che richiamavano grandi folle di fedeli; molte erano le donne della borghesia che vi assistevano assiduamente e parecchie di queste avevano problemi di cistite o di incontinenza urinaria (patologie molto diffuse a quel tempo).
La lunghezza delle prediche creava un grande imbarazzo a queste pazienti che avevano spesso l’urgente necessità di urinare; fu allora ideato un contenitore stretto, allungato, provvisto di manico e facilmente occultabile sotto le ampie gonne in cui espletare l’impellente necessità fisiologica senza abbandonare il proprio posto; la cosa era facilitata dal fatto che a quell’epoca non si usavano le mutande e che in chiesa vi era una netta separazione dei sessi: le donne da una parte e gli uomini dall’altra.

 ESCAPE='HTML'

Inizialmente questo strumento fu ideato per soddisfare alcune improcastinabili necessità ma col tempo diventò una moda e fu usato anche in tempi successivi, spesso a teatro nei palchi durante le rappresentazioni o nei lunghi trasferimenti in carrozza; tutti gli esemplari avevano la stessa inconfondibile struttura; alcuni erano molto belli, in metallo o in ceramica decorata e in omaggio al grande predicatore vennero chiamati ..."bourdaloue".
Il malizioso quadro di François Boucher (1703 -1770) intitolato " La Bourdaloue"  testimonia la grande diffusione di questo strumento.

 ESCAPE='HTML'

Bourdaloue Italiani prodotti dalla ditta S.R. Richard e dalla ditta Laveno. Questi contenitori pur non essendo degli strumenti medici in senso stretto, sono tuttavia legati all'igiene medica e mostrano come le patologie urinarie fossero allora molto diffuse.

 ESCAPE='HTML'