Crea sito
 ESCAPE='HTML'

Cosimo "Mimino" Corvaglia nasce a Poggiardo (LE) il 01/03/1948 e intraprende gli studi artistici nel 1961 presso l’Istituto d’Arte di Poggiardo, appena fondato sotto la guida di grandi figure della cultura salentina, come il poeta e critico d’arte Vittorio Pagano, i pittori Giovanni Valletta e Nino della Notte, lo scultore Nino Rollo, Rita Guido, Luigi Mariano e Antonio De Dominicis. Furono proprio questi insegnanti a scoprire il notevole talento del giovane “Mimino”. Nel 1966, il Corvaglia si trasferisce a Napoli, dove s’iscrive al Magistero per completare la sua formazione artistica. La morte del padre lo costringe tuttavia ad abbandonare l’ambiente artistico napoletano e a rientrare a Poggiardo, dove apprende la lavorazione del ferro presso il prof. Morello e nelle officine degli amici artigiani; dal prof. Lani apprende invece la tecnica della smaltatura. Nel 1969 inizia a insegnare presso l’Istituto d’Arte “Nino della Notte” di Poggiardo, nella sezione “Arte dei metalli”, tecniche di “Sbalzo e cesello”, “Microfusione e smalto”. Artista poliedrico, il suo nome è associato soprattutto alla progettazione e realizzazione della Via Crucis della Cattedrale di Otranto, composta di quadri policromi su lastra di rame 30/10 di cm 50x50, eseguiti con la tecnica dello smalto cloisonné. Il Prof. Corvaglia si è occupato sia della progettazione (con la consulenza religiosa del Prof. Alessandro De Marco e la supervisione della Curia Arcivescovile) sia della sperimentazione e realizzazione delle opere smaltate, per le quasi si è avvalso di alcuni collaboratori, tra cui alcuni colleghi ( i professori Salvatore Dongiovanni, Franco Gentile, Andrea Merico, Salvatore Vizzino e Paolo Zippo) e degli allievi delle classi II, III e IV, sezione “Arte dei Metalli e dell’Oreficeria” dell’Istituto “N. Della Notte”. La Via Crucis è stata donata alla Cattedrale nel 1998, dove si trova tuttora. La carriera di docente e artista del Corvaglia si interrompe improvvisamente nel 2004, quando scopre di avere la malattia che lo porterà in breve tempo alla morte, il 4 giugno dello stesso anno, all’età di 56 anni.

Bibliografia di riferimento:
“Volgeranno lo Sguardo...”, Eligio Rocco Catamo, Editrice Salentina – Galatina, 1999.

C. Corvaglia, "Il Giudizio del Sinedrio" dalla Via Crucis della Cattedrale di Orvieto, Smalto su Rame 50x50cm e relativo bozzetto, 1998.

C. Corvaglia, "La Condanna" dalla Via Crucis della Cattedrale di Orvieto, Smalto su Rame 50x50cm e relativo bozzetto, 1998.