Crea sito

Benvenuti sul Sito del C.K.I. Italia!

Il C.K.I. è un circolo artistico-culturale "NO PROFIT" con sede in Germania a Deidesheim. Dal 1966 (1979 ufficialmente) propone iniziative con l'intento di promuovere e diffondere lo smalto a fuoco come mezzo artistico e di favorire scambi culturali e umanitari fra artisti  di tutto il mondo, smaltatori e non solo.

Clicca sulla copertina per scaricare il catalogo PDF dell'esposizione CKI Italia 2019 - Click the cover to download the PDF catalogue of the 2019 CKI Italy Expo

In primo piano

Lo sapevate che...

Le arti non sono né maggiori né minori, c'è un'arte sola dalle infinite forme e soluzioni, nei più diversi materiali, per i più diversi fini. Di fronte alla facoltà creativa, che è solo una, la produzione: dipinto, statua, rilievo, arazzo, vetrata, SMALTO, è la stessa cosa! (Luigi Mallé, Smalti-Avori, Torino, 1969)

Per un disegno imperscrutabile del destino, le tecniche di smaltatura a fuoco si sono avvicendate, evolute e perfezionate per 35 secoli. Sono passate di mano tra popoli molto diversi tra loro per cultura, società e religione. Grazie alle sue appassionanti caratteristiche, lo smalto è sopravvissuto al passare del tempo, assimilandosi di volta in volta alle varie scuole e ai movimenti artistici che si sono succeduti.

 ESCAPE='HTML'

Il fascino particolare di quest’espressione artistica ha superato ogni tipo di ostacolo giungendo fino ai giorni nostri pressoché identica, grazie a varie generazioni di artisti d'élite che si sono succeduti e appassionati a questa difficile arte. Loro hanno prodotto - e tuttora producono - risultati stupefacenti, visibili però solo dopo numerose cotture in forno a 800°C. A tutti gli artisti che hanno contribuito a "scrivere" la lunga storia dello smalto, e in particolare a quelli del CKI, va l'affettuoso ringraziamento della fondatrice Gertrud Rittmann-Fischer, dei vari presidenti internazionali cui aggiungo anche il mio GRAZIE di CUORE.

Attilio M. Compagnoni, Presidente del C.K.I. italiano.

 ESCAPE='HTML'

Jean Betourné, metà Novecento, "Lezione di musica",  su originale di Buchère, Scuola di Limoges, 35x25cm

"LA PITTURA FATTA SOPRA RAME GROSSO COPERTO DI SMALTO BIANCO, E SOPRA QUELLO DIPINTO CON COLORI DI SMALTO, E RIMESSO IN FUOCO E FATTO CUOCERE, QUESTA PER ETERNITA' AVANZA LA SCULTURA" Leonardo da Vinci, Trattato della Pittura, Codex Urbinas Latinus n.1270, cap. 34